Cancellazione dati censimento Rom

C'è stato un errore di spedizione, lo staff di Chiedi sta lavorando per risolvere il problema.

Patrizio Gonnella

Alla cortese attenzione del/della "Ministero dell'Interno",
In persona del Ministro p.t.

Il sottoscritto
Patrizio Gonnella, [DATI PERSONALI ELIMINATI]
In qualità di Presidente della Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili (CILD)

PREMESSO CHE
- Lo statuto della CILD, all’art. 3 comma 4 e 6 dello, prevede tra le sue finalità la “promozione e difesa della libertà dalle interferenze pubbliche, ossia il diritto alla privacy o alla riservatezza” e "la promozione e difesa dei diritti di eguaglianza, e prevenzione di ogni forma di discriminazione, con particolare attenzione ai diritti delle minoranze e dei gruppi sociali più vulnerabili, con azioni politiche positive (azioni nel segno dell'uguaglianza) e negative (astensione dalle discriminazioni)”;

In quanto portatore di un interesse collettivo
Dato che tra le finalità della CILD, ex art. 3 comma 4 e 6 dello Statuto associativo, vi sono la “promozione e difesa della libertà dalle interferenze pubbliche, ossia il diritto alla privacy o alla riservatezza” e "la promozione e difesa dei diritti di eguaglianza, e prevenzione di ogni forma di discriminazione, con particolare attenzione ai diritti delle minoranze e dei gruppi sociali più vulnerabili, con azioni politiche positive (azioni nel segno dell'uguaglianza) e negative (astensione dalle discriminazioni)”

CON LA MOTIVAZIONE
Di voler verificare l’avvenuta cessazione e riparazione condotta posta in atto nei confronti dei cittadini Rom attraverso il censimento effettuato a Roma, Milano e Napoli nel 2008 nel contesto della c.d. Emergenza nomadi: raccolta di dati riconosciuta come lesiva della privacy e discriminatoria dall’ordinanza 49444/2012 della seconda sezione civile del Tribunale di Roma, e di cui si è a più riprese dichiarata l’avvenuta distruzione (vedasi ad esempio dichiarazione dell’allora Direttore dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali davanti al Comitato delle Nazioni Unite per l’eliminazione della discriminazione razziale, CERD/C/ITA/CO/16-18, par. 11)

ai sensi dell'art. 5 comma 2 del D. Lgs 33/2013, come modificato dal D. Lgs 97/2016,
CHIEDE

l'accesso e invio di copia elettronica dei seguenti dati e documenti:
- verbale di distruzione o altri documenti che attestino l’avvenuta cancellazione dei dati dei cittadini Rom raccolti nel censimento effettuato nel 2008 a Roma, Milano e Napoli nel contesto della c.d. Emergenza nomadi;

Qualora nel documento/nei dati richiesti siano presenti dati sensibili, si prega di oscurarli e garantire l'accesso alle altre parti del documento come previsto dall'art. 5-bis, comma 4, secondo alinea.

Qualora l'ufficio non sia in possesso di questa informazione, si prega di inoltrare la presente richiesta all'ufficio di competenza.

Distinti saluti,
Patrizio Gonnella

Patrizio Gonnella

Alla cortese attenzione del/della "Ministero dell'Interno",

Da inoltrare alla persona che si occupa della revisione delle richieste di accesso in base al D.lgs 33/2013.

Con la presente richiedo una revisione interna della mia richiesta di accesso "Cancellazione dati censimento Rom" inviata a "Ministero dell'Interno", che non ha avuto risposta nel termine legale di 30 giorni.

La cronologia della mia richiesta di accesso e tutte le relative comunicazioni sono disponibili online a questo indirizzo: https://chiedi.dirittodisapere.it/reques...

In attesa di cortese riscontro.
Distinti saluti,

Patrizio Gonnella

Chiedi - Diritto Di Sapere,

1 Attachment

Min.Int. - REPRECO - Resp. Trasparenza e Anticorruzione - Prot. Uscita
N.0001006 del 21/06/2017

Patrizio Gonnella

Alla cortese attenzione del Ministero dell'Interno,

in merito alle istruzioni sulle modalità di presentazione della richiesta di riesame riportate sulla sezione "Accesso Civico Generalizzato" e in particolare sulla necessità di apporre firma autografa si segnala che la Circolare n.2/2017 (disponibile all’indirizzo http://www.funzionepubblica.gov.it/artic... redatta dal Dipartimento della Funzione Pubblica in accordo con Anac al fine di “promuovere una coerente e uniforme attuazione della disciplina sull’accesso civico generalizzato” ha precisato che:

- qualora la domanda sia presentata insieme alla copia del documento d'identità questa deve ritenersi valida se “nel messaggio di posta elettronica sia indicato il nome del richiedente (senza necessità di sottoscrizione autografa)”.

Si prega dunque di procedere all’accoglimento della richiesta di riesame pervenuta al Vostro ufficio in data 20/06/2017 con ogni consequenziale statuizione in ordine alla trasmissione dei documenti e dati oggetto dell’istanza.. Si provvede altresì ad allegare, copia della richiesta di accesso generalizzato inviata in data 15/05/2017

Cordiali saluti

Chiedi - Diritto Di Sapere,

1 Attachment

Prefettura Milano - UTG - Ufficio di Gabinetto - Prot. Uscita N.0099871
del 03/07/2017

Chiedi - Diritto Di Sapere,

1 Attachment

Min.Int. - REPRECO - Resp. Trasparenza e Anticorruzione - Prot. Uscita
N.0001270 del 10/07/2017

Chiedi - Diritto Di Sapere,

1 Attachment

Si invia in allegato la nota indicata in oggetto
Segreteria Servizio Procurement

Patrizio Gonnella

Alla cortese attenzione del/della "Ministero dell'Interno",

Con la presente richiedo una revisione interna della mia richiesta di accesso "Cancellazione dati censimento Rom" inviata a "Ministero dell'Interno".

Premesso che
a) in data 15 maggio lo scrivente presentava richiesta di accesso generalizzato ai sensi dell’art. 5, comma 2, D. Lgs. n. 33/2013 come modificato dal D.lgs 97/2016 indirizzata al Ministero dell'Interno e avente come oggetto la documentazione relativa “Cancellazione dati censimento Rom” ;
(vd. https://chiedi.dirittodisapere.it/reques...
b) in data 10 luglio 2017 il Ministero ha comunicato allo scrivente di non detenere i dati richiesti e di aver inoltrato la richiesta alle Prefetture di Milano, Roma e Napoli "quali Uffici detentori dei documenti richiesti" in data 28 giugno 2017 (vd. https://chiedi.dirittodisapere.it/reques...
c) in base all’articolo 5, comma 6, D. Lgs. n. 33/2013 il procedimento di accesso generalizzato “deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell’istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati”;
d) lo scrivente ha ricevuto riscontro entro il suddetto termine da parte della Prefettura di Milano e di Roma ma non da parte della Prefettura di Napoli;
e) in data 8 agosto 2017, in base all’articolo 5, comma 7 del D. Lgs. n. 33/2013 lo scrivente ha formulato richiesta di riesame al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza della Prefettura di Napoli per “mancata risposta entro il termine” previsto dal Decreto;
f) ad oggi, essendo abbondantemente decorso il termine di venti giorni dalla richiesta di riesame, lo scrivente non ha ancora ricevuto risposta dalla Prefettura di Napoli.

Tanto premesso, con la presente
FORMULA RICHIESTA DI REVISIONE INTERNA
al responsabile per le richieste di accesso del Ministero dell'Interno

Distinti saluti,

Patrizio Gonnella

Ministero dell'Interno

2 Attachments

  • Attachment

    attachment.delivery status

    0K Download

  • Attachment

    Revisione interna di Richiesta di accesso secondo il Decreto Trasparenza D.lgs.33 2013 Cancellazione dati censimento Rom.txt

    3K Download View as HTML

This is the mail system at host pecfe3.telecompost.it.

I'm sorry to have to inform you that your message could not
be delivered to one or more recipients. It's attached below.

For further assistance, please send mail to postmaster.

If you do so, please include this problem report. You can
delete your own text from the attached returned message.

The mail system

<[email per le richieste di accesso a "MINT"]>: host localhost4[127.0.0.1] said: 550 5.1.0
id=06091-06 - Rejected by next-hop MTA on relaying, from
MTA(smtp:[signmail_mx_peo]:2501): 550 Ordinary emails are not allowed for
address <[email per le richieste di accesso a "MINT"]> (in reply to end of DATA
command)